Nata a Venezia, Giovanna Dissera Bragadin inizia giovanissima lo studio della musica e si diploma in flauto traverso, in canto gregoriano, in musica liturgica prepolifonica e in strumenti antichi presso il Conservatorio «Benedetto Marcello» di Venezia con il massimo dei voti.

Intraprende poi lo studio del canto con il M° Sherman Lowe, ed è egli stesso a scoprire la rara voce di contralto.
Frequenta i corsi di prassi esecutiva del canto barocco sotto la guida dei Maestri Edward Smith, Clodine Ansermet, Gloria Banditelli e Jill Feldmann.

Tra le esibizioni più importanti, ha cantato ne Il Ritorno di Ulisse in Patria e nel Ballo delle Ingrate di C. Monteverdi, quest’ultimo in una rara messa in scena registrata per la casa discografica Tactus.
Ha interpretato il ruolo della Maddalena nell’oratorio La Passione di Gesù Cristo di J.G. Naumann, registrato per la casa discografica tedesca CPO (prima assoluta in tempi moderni).

Nel suo repertorio figurano pagine importanti come lo Stabat Mater di G.B. Pergolesi, Magnificat, Gloria e Beatus Vir di A. Vivaldi, Magnificat e Messa in Si minore di J.S. Bach, Requiem di W.A. Mozart, Kindertotenlieder e Des Knaben Wunderhorn di G. Mahler, El Amor Brujo di M. De Falla, varie Chansons francesi di C. Debussy, G. Faure, R. Hahn.
Appassionata della musica di Benedetto Marcello, ha eseguito la cantata Cassandra, numerosi Salmi, e si adopera per riscoprire la sua musica inedita.

In qualità di solista ha collaborato con la Stagione Armonica, l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, l’Orchestra Filarmonia Veneta, l’Orchestra J. Futura, l'Ensemble Dodecantus, l’orchestra Gli Strali di Cupido, Oficina Musica, il NovArt Baroque Ensemble.

Ha registrato per le case discografiche Tactus, Rivo Alto, CPO, Dinamic, oltre ad un documentario per la televisione svedese ed un video per il National Geographic sulla musica veneziana.

Ha cantato in vari ed importanti festival e teatri, tra cui il Teatro La Fenice di Venezia, le Feste d’Apollo, gli Amici della Musica di Padova e di Venezia, il Festival Galuppi, la Fondazione Querini Stampalia di Venezia, L’Accademia Chigiana di Siena, il Teatro Regio di Parma, il Teatro Olimpico di Vicenza, la stagione concertistica della Basilica dei Frari di Venezia; ha inoltre collaborato con il Teatro Stabile del Veneto e il Teatro 7 di Venezia.
Nel 2010 ha cantato con il maestro S. Schreiber in una performance in prima assoluta al museo Guggenheim di Berlino, eseguendo un brano commissionato al maestro Jochen Neurath.
Nel 2013 ha eseguito in forma scenica, dando la voce a Marcantonio, la Serenata di J.A. Hasse Marcantonio e Cleopatra nel salone del Tiepolo di Palazzo Labia (sede regionale della Rai), trasmessa da RAI 5.

Svolge un'intensa attività concertistica in vari ensemble in Italia ed all’estero (USA, Germania, Belgio, Ungheria).
Dal 2011 collabora con l’associazione MusicaVenezia. Ha insegnato canto barocco presso i corsi organizzati in Basilicata dal M° Sergio Balestracci, dedicati al compositore Gregorio Strozzi.
Nel 2003, su invito dell’associazione italo-americana “Dante Alighieri” di Boston (USA), ha eseguito concerti nei vari teatri della città ottenendo un caloroso successo personale.